Il tulipano solare: una innovazione nel termodinamico

Se quando si parla di tulipani pensate ai fiori e all’Olanda, vi sbagliate di grosso. Questo impianto termodinamico è stato ideato e realizzato in Israele lo scorso anno, per poi essere installato in Spagna.

Il “tulipano solare” (così è stata battezzata la struttura) risolve il problema della scarsa luce solare: non sempre il sole picchia forte. Una giornata di pioggia trasforma un impianto solare in un impianto inutile. Il tulipano solare, invece, non è completamente solare. Infatti, può sfruttare tutte le fonti rinnovabili attualmente disponibili.

tulipano solare fonti rinnovabili

Infatti, in successione il tulipano solare è in grado di sfruttare:

1) Il calore degli impianti fotovoltaici, raffreddandoli.

2) Il biodiesel e il biogas, prodotti a costo zero e nel pieno rispetto per l’ambiente.

In più, anche il calore prodotto dal tulipano stesso per creare energia elettrica può essere riutilizzato all’infinito per produrre ulteriore corrente elettrica fino all’esaurimento del calore (e per allora, sarà arrivato il bel tempo!).

Una bella innovazione per Israele: il tulipano è in grado di produrre 100 kW di energia pulita con collegamento con l’impianto fotovoltaico e riesce a produrre circa 170 kW di energia dal calore appena prodotto dall’impianto stesso. L’ultima remora contro le fonti rinnovabili sarebbe solo un bel ricordo…

In più, l’impianto sarebbe in grado di produrre dopo la sperimentazione anche di notte, favorendo così il passaggio diretto all’energia pulita a pieno regime (uno dei problemi delle fonti rinnovabili è proprio quello di non averle sempre a portata di mano nell’idea comune di utilizzo delle risorse).

Ha anche un design green speciale!

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web