Trasformare l’erba in carburante

Ci vogliono milioni di anni per i processi naturali per convertire le piante in gasolio, ma i ricercatori dell’ Università di Gand hanno capito come farlo molto più velocemente. Pre-trattando l’ erba per farla decomporre più velocemente, e quindi aggiungendo batteri “Clostridium”, simili a quelli trovati nell’intestino, hanno prodotto decano, uno dei principali ingredienti di benzina e carburante per aerei. Anche se il decano è un combustibile inquinante, i jet commerciali ne avranno bisogno per i prossimi decenni, e i ricercatori ritengono che il loro processo sia abbastanza efficiente da renderlo commercialmente percorribile.

Per far si che il loro sistema funzioni, gli scienziati hanno dapprima trattato l’erba con un composto che rende più facile per i batteri digerirla, aggiungendo poi i batteri della famiglia “Clostridium”, che compongono i batteri buoni nel vostro intestino. La fermentazione, molto simile a quella utilizzata per la birra, ha prodotto acido lattico e suoi derivati, e l’ulteriore trattamento ha prodotto acidi caproici. Con un ulteriore elaborazione sono stati convertito in decano, un ingrediente primario di benzina e carburanti simili.

Come detto, il decano e simili non sono combustibili molto puliti (producono CO2 quando bruciano), ma hanno ancora una densità energetica molto superiore alle batterie al litio. In quanto tali, resterà il principale combustibile utilizzato nell’aviazione per il prossimo futuro.

Per ora, il processo può produrre solo poche gocce di biocarburanti, ma i ricercatori rivendicano che il processo è già relativamente efficiente, e un po’ di lavoro, potrebbe essere reso commercialmente fattibile. A differenza del mais, l’erba cresce praticamente ovunque, quindi la possibilità di convertirla in combustibile a buon mercato sarebbe un risultato significativo.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web