Termoconvettore, radiatore e pannelli: come scegliere il giusto sistema in casa

I sistemi di distribuzione del calore meritano di essere analizzati e confrontati con cura, per comprendere quali sono le soluzioni più adatte alle proprie esigenze, alle proprie necessità e alla conformazione dello stabile in questione. In commercio si possono reperire diverse soluzioni per favorire le prestazioni degli impianti, i quali legano ai sistemi di distribuzione i diversi tipi di generatori, quindi le caldaie e la loro diversa forma di alimentazione.

Le combinazioni di tecnologie per i sistemi di distribuzione del calore.

Quando vengono confrontate le diverse soluzioni, quindi il radiatore, il pannello radiante o il termoconvettore, è importante analizzare con cura le caratteristiche e le specifiche fisiche dell’edificio. Una casa può infatti presentare carichi termici differenti, ovvero alcuni ambienti chiedono di essere riscaldati per alcune ore al giorno, perché gli abitanti sono fuori casa nel corso della giornata o perché si tratta di stanze che vengono impiegate solo nelle ore notturne. E’ quindi ideale scegliere sistemi a bassa inerzia termica, che siano in grado di riscaldare rapidamente una stanza e al contempo di raffreddarsi con la stessa velocità.

In questo caso i radiatori rappresentano la soluzione preferita, ma l’impianto deve essere in grado di assecondare la richiesta che differisce in base alle stanze e regolarsi in base alle circostanze ambientali, quindi la presenza di più persone e l’apporto di calore che può derivare da fattori esterni come ad esempio il calore irraggiato dagli elettrodomestici o i raggi del sole che scaldano gli ambienti nel corso della giornata.

Sistemi di distribuzione: il termoconvettore e il radiatore

Il termoconvettore e il calorifero risponde a questa richiesta, ma il termoconvettore merita di essere scelto se lo stesso elemento viene impiegato anche in fase di raffrescamento estivo. Per quanto riguarda i costi, il termoconvettore chiede una spesa doppia rispetto al radiatore, produce un rumore continuo anche se basso e solleva la polvere, quindi chiede di eseguire più pulizie nel corso della settimana.

Molti sono i consigli che possono essere reperiti in materia, come quelli disponibili nel blog tecnico di Punto Luce, azienda impegnata nella vendita on line di materiale elettrico di elevata qualità e impegnato nella vendita di prodotti idraulici come i radiatori, vari modelli di termoconvettore e sistemi radianti. Il sistema globale deve quindi tenere conto della tipologia di edificio, della natura dell’impianto e deve annoverare sistemi elettrici e idraulici di elevata qualità materica.

Gli esperti sono concordi nell’affermare che un impianto di riscaldamento ‘su misura’ è la soluzione ideale, soprattutto se progettato da un bravo termo idraulico, In questo caso si possono scegliere delle soluzioni ibride, a seconda delle diverse tipologie di stanza e della richiesta di calore. Una buona idea può essere realizzata con l’introduzione dei radiatori a caldaia e con postazioni di termoconvettore pensati per il raffrescamento estivo, posizionati secondo progetto nei luoghi più affollati e popolosi dell’abitazione.

fonte: Blog di Puntoluce

 

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web