Steve Jobs lascia il trono di Apple

Ormai è ufficiale: Steve Jobs non sarà più il capo di Apple. La notizia è arrivata dal Wall Street Journal, ma anche da altri fonti. Già scelto l’erede: si tratta di Tim Cook. Nonostante già da tempo la posizione di Jobs come CEO appariva traballante, la notizia non può che lasciar di stucco, anche perché ormai la mela e Jobs sono divenuti praticamente sinonimi.
Ma quali sono i motivi di una scelta così drastica? A quanto pare l’ormai ex CEO non gode di buona salute da diverso tempo: già nel 2004 dovette subire un’operazione al fegato e, nonostante qualche miglioramento, nel corso degli anni non è apparso molto in forma. Forse ci saranno altri motivi ignoti al pubblico, ma in ogni caso le dimissioni dell’uomo che ha portato la compagnia di Cupertino a scalare le vette nel mondo informatico, superando colossi come Google e Microsoft, potrebbero pesare non poco sul futuro della società. Queste le ultime parole di Jobs in una mail: “Ho sempre detto che, nel momento in cui sarei più stato in grado di assolvere ai miei doveri come CEO, sarei stato il primo a farvelo sapere. Ebbene, quel giorno è arrivato”.

Ovviamente Steve Jobs non abbandonerà Apple in toto, ma passerà al ruolo di Presidente del consiglio di amministrazione

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web