Registrazione domini .IT – Cosa cambia con il sincrono?

Una notizia fondamentale ha scosso tutti i domainers italiani! Dal 28 settembre 2009 sarà possibile registrare i nomi a dominio .it in tempo reale.

Posso buttare il tanto odiato fax? SI!

Posso registrare tutti i domini in pochi secondi come succede anche nei paesi del terzo mondo? FINALMENTE SI!

Per due anni il sistema sincrono affiancherà, senza sostituirla, la modalità di registrazione attuale (asincrona, lentissima e piena di intoppi).

Per registrare, modificare, cancellare un dominio .it sarà sufficiente rivolgersi ad un Registrar che potrà operare direttamente sul database dei domini, senza dover inviare alcuna documentazione cartacea al Registro.

Speriamo che questa OTTIMA iniziativa sollevi ancora di più le sorti del domaining italiano!

2 thoughts on “Registrazione domini .IT – Cosa cambia con il sincrono?

  1. admin 6 ottobre 2009 at 12:36

    Certo, questi problemi sono abbastanza evidenti… Soprattutto per il fatto dei trasferimenti. Attendo altre impressioni su queste procedure; se qualcuno le ha provate può darci la sua opinione.

    Per l’addio al fax ovviamente mi riferivo al lento (ma comunque necessario) distaccamento dalla procedura asincrona. Come tutti i grandi cambiamenti ci sono problemi e inconvenienti, che comunque si possono risolvere e nei casi più gravi dureranno un massimo di due anni.

    Insomma, almeno adesso sappiamo che tra un paio d’anni saremo come tutti gli altri Paesi, abbandonando strumenti da Terzo Mondo.

    Di sicuro per ora conviene registare via SINCRONO in quanto non si rischia che il fax venga bruciato da una procedura online immediata…

  2. cristiano 6 ottobre 2009 at 12:28

    E’ vero che le registrazioni si sono allineate, per tempistiche ma non per burocrazia, ai canoni internazionali, ma i trasferimenti in alcuni casi si sono complicati.
    Il registro ha dato tempo 2 anni per poter diventare Registrar oppure lasciar decadere il contratto maintainer.
    Alcune società hanno deciso di aprire nuove posizioni REGISTRAR per i nuovi domini e lasciar invece attiva la situazione di Maintainer per la gestione dei vecchi domini.
    Questo causerà, per questi 2 anni, il continuo uso di FAX per i trasferimenti.
    Perchè è stata data questa possibilità di aver attive due posizioni? Perchè non allinearsi in breve tempo ai canoni internazionali per limitare la confusione ai clienti?
    I poveri clienti quando vorranno trasferire un dominio saranno in una situazione di massima confusione visto che dovranno capire se
    il loro dominio è gestito da un registrar o da un maintainer. La confusione viene ampliata nel momento in cui vi sono maintainer e
    registrar col solito nome xx-REG e xx-MNT.

    Torniamo alla registrazione di un dominio.
    In rete non è stato chiarito un punto fondamentale. La priorità di registrazione dei domini.
    Dal momento in cui è partito il SINCRONO la priorità delle registrazioni è di coloro che inviano le richieste via Registrar.
    Nei due anni di situazione ibrida, il registro metterà su un “”secondo piano””, per ovvi motivi, la ricezione del fax.
    Assegnerà il diritto di registrazione non in base alla data e ora di ricezione di un fax, come accadeva fino al 27/9, bensì alla data e ora di lettura del medesimo fax a meno che quel dominio non sia già stato registrato tramite un Registrar accreditato.
    Questa situazione è comprensibile visto che le registrazioni tramite Registrar, avvengono in tempo reale.

    Esempio ASINCRONO:
    – venerdì sera invio una lar per il dominio dipopo . it.
    – Giovanni invia una lar sabato mattina per il solito dominio.
    Lunedì mattina il registro prende in considerazione e accetta la lar di venerdì sera.

    Esempio sincrono:
    – venerdì sera invio una lar per il dominio dipopo. It
    – Giovanni registra il solito dominio presso un Registrar in tempo reale.
    Lunedì mattina il Registro leggerà il fax inviato il venerdì, ma essendo il dominio stato registrato in tempo reale, venerdì o sabato o domenica piuttosto che lunedì mattina, dovrà forzatamente respingere la richiesta di registrazione visto che il dominio è stato registrato col metodo sincrono e non può ovviamente essere cancellato.

    Morale, chi sceglie un registrar avrà maggiori garanzie di registrazione di chi sceglierà un Maintainer.

    Tornando ai trasferimenti, se il Registro avesse optato per una situazione: REGISTRAR entro qualche mese, sicuramente avrebbe creato qualche problema ai vari maintainer, però avrebbe semplificato molto la cosa lato cliente finale.
    I trasferimenti da REGISTRAR a REGISTRAR avvengono tramite l’uso di un codice di autorizzazione, come accade per i domini internazionali, mentre i trasferimenti da MAINTAINER a REGISTRAR avvengono tramite FAX…….ADDIO AL FAX? non proprio…per 2 anni ci sarà ancora

    Scusate il disturbo
    Buona giornata
    http://www.serverweb.net

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web