Navigare sul web a lavoro? Utile

Molte aziende combattono da diverso tempo quella che rintengono una vera e propria piaga: la navigazione in Internet dei propri dipendenti mentre lavorano. Eppure uno studio recente afferma quanto distrarsi con il web  possa essere utile in termine di produttività per i lavoratori.

L’esperimento è stato condotto dai ricercatori della National University di Singapore, condotto su due gruppi di persone composte da 96 studenti e 191 adulti. A loro volta i gruppi sono stati suddivisi in tre sottogruppi a cui è stato assegnato un compito da portare a termine: a due di questi è stato proibito il websurfing, mentre all’altro no. Alla fine dell’esperimento, gli ideatori dell’esperimento hanno notato come le persone a cui è stata consentita la navigazione in rete siano state più produttive rispetto alle altre, poiché tale permissione abbasserebbe il grado di monotonia provato spesso mentre si lavora.
A fronte di ciò, i ricercatori di Singapore raccomandano alle aziende di permettere ai propri dipendenti di “surfare” nel web per qualche minuto in modo da mantenerli svegli. Ovviamente si riferiscono a una navigazione passiva, escludendo l’invio di e-mail o altre attività simili che, invece, rallentano il lavoro.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web