LG punta sugli occhiali 3D passivi

Il 3D si sta affermando pian piano anche nell’home entertaiment, visto anche il calo dei prezzi a livelli più accessibili. Quando si acquista una televisione 3D si associano anche gli occhiali, ma da questo punto di vista LG si è differenziata dai concorrenti puntando su occhialetti passivi anziché attivi. Anche all’IFA di Berlino dove la casa coreana ha presentato i nuovi televisori 3D, è stato ribadito l’uso della tecnologia passiva, chiamata in gergo Cinema 3D. George  Mead, manager della compagnia, spiega il suo punto di vista a TechRadar: “Vendere TV 3D con questa tecnologia è molto più facile rispetto agli occhiali attivi: i clienti vogliono un approccio semplice e funzionale al 3D, senza doversi preoccupare di ricaricare le batterie, che si rompano o di sincronizzarli con la TV”.

I dati sembano dare ragione a Mead, visto che nel Regno Unito la casa detiene il 20% dello share con 300.000 unità vendute: meglio addirittura di Samsung.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web