L’energia eolica silenziosa in città

L’energia eolica ha il potenziale per dare un enorme contributo alle energie rinnovabili in tutto il mondo, ma la questione di dove vanno costruite le turbine può essere un grosso problema per alcune comunità. Quando le turbine eoliche non possono essere costruite in mare, alcuni sentono che la loro costruzione su terra rovini lo scenario del paesaggio, occupi troppo spazio, o generi troppo rumore. La società NewWind ha creato delle turbine a forma di albero destinate a funzionare silenziosamente all’interno delle città, a livello del suolo ed esteticamente gradevoli.

L'albero del vento, denominato Wind Tree, in tutto il suo splendore

Soprannominato Wind Tree (albero del vento), le turbine di NewWind misurano 11 metri di altezza e circa 8 metri di diametro, e dispongono di 72 foglie artificiali. Ogni foglia è in realtà una piccola turbina verticale. Grazie al materiale leggero di cui sono costituite, basta del vento ad un minimo di 2 metri al secondo per produrre energia; niente di più che una leggera brezza.

NewWind dice che le 72 turbine su un singolo albero possono generare 3.1kW, che può non sembrare molto in confronto alle enormi turbine viste di solito, ma ancora una volta a causa della loro bassa massa dovrebbero produrre energia circa 280 giorni l’anno. Le grandi turbine producono meno frequentemente a causa di quanto vento è necessario per farle muovere.

Diversi Wind Tree verranno installati a Parigi questo marzo come parte di un test. Un ostacolo alla futura adozione di questa tecnologia è che ogni albero costa intorno a 36 mila dollari, ma si sostiene che si possano pagare da soli nel giro di pochi anni.

Ogni unità ha i suoi cavi e generatori sigillati nel suo alloggiamento in acciaio, e possono essere sia collegati alle reti pubbliche o generare energia elettrica per edifici o complessi specifici. L’obiettivo ideale per queste turbine è che vengano installate in gran numero in tutta una città, anche a grappoli, e dal momento che operano completamente in silenzio, potrebbero agire come sculture urbane o forse anche essere sparsi tra alberi veri all’interno dei parchi pubblici.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web