Le automobili auto-pilotate di Google sulle strade dal prossimo mese, senza volante o pedali

Le macchine auto-pilotate di Google senza volante o pedali, rivelate a Maggio sono ormai “completamente funzionali” e dovrebbero iniziare le prove su strade pubbliche il mese prossimo, a quanto riferisce il gigante tecnologico. Nel corso degli ultimi sette mesi, Google ha realizzato una serie di prototipi, testato diversi aspetti della progettazione, dallo sterzo e la frenata ai sensori e il software che gestisce il tutto. Il risultato, riferiscono, è “il nostro primo prototipo completo per la guida in piena autonomia.”

In contrasto con l’approccio graduale alla guida autonoma sostenuta da case automobilistiche come Audi, Mercedes-Benz, e General Motors, Google sta andando per quello che definisce un “Moonshot”, o salto tecnologico. Nei prossimi 5-10 anni, ha in programma di introdurre una macchina che è così oltre gli autisti umani che non avrà neanche un volante o i pedali. Questa è la visione di questo prototipo, che sarà prima testato su una pista chiusa, poi sulle strade pubbliche dopo il nuovo anno. Gli operatori avranno “comandi manuali temporanei” e saranno pronti ad assumere il controllo in caso qualcosa vada storto.

Google Car auto-pilotata

La nuova versione non sembra troppo diversa da quella presentata a maggio. E’ circa delle dimensioni di una Smart e somiglia ad un uovo con la faccia di un koala. Le differenze evidenti sono l’aggiunta di fari reali e la progettazione del sistema di visione LIDAR, che ora si allinea sul tetto, anziché su supporti montati sul tetto.

Siamo ancora delusi dal fatto che Google non ha preso questa opportunità per creare qualcosa più allettante dal punto di vista visivo. L’avvento di questa nuova tecnologia spazzerà via molte regole di base del design automobilistico. Gli standard più indiscutibili, come i sedili rivolti in avanti, specchietti, e controlli a pedale non saranno più necessari. I progettisti di automobili potranno sbizzarrirsi. Ma Google non si è di certo sbizzarrito per quanto riguarda il design che al momento lascia ancora a desiderare.

‘Google non ha intenzione di produrre l’automobile stessa, una volta che sarà il momento di andare sul mercato’, ha riferito di recente al Wall Street Journal il direttore del progetto Chris Urmson.

Ecco come appariva il prototipo rivelato a maggio:

Google-Self-Driving-Prototype

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web