La produzione di idrogeno diventa più efficiente a basso costo

Un team di ricercatori della Stanford University ha presentato un modo più semplice e più efficiente per separare gli atomi di idrogeno dalle molecole d’acqua. E’ ancora lo stesso metodo di elettrolisi che è stato in uso per anni. Ma invece di utilizzare due differenti tipi di materiale per il catodo e l’anodo, come nelle procedure di elettrolisi convenzionali, Stanford sta incorporando una coppia di catalizzatori identici. Quando viene applicata una corrente da 1.5V, il sistema funziona all’ 82 percento di efficienza – molte volte di più di quanto il suo equivalente convenzionale può fare con la stessa carica. Potrebbe essere proprio la svolta di produzione di cui il consumo di carburante a idrogeno ha bisogno per stabilirsi realmente.

Questo è permesso, in parte, alla sintonizzazione elettrochimica, indotta tramite litio, dei due catalizzatori, che aumenta notevolmente le loro superfici con ioni di litio. Oltretutto, il nuovo sistema è così poco costoso da far funzionare che potrebbe, almeno in teoria, essere lasciato acceso 24 ore al giorno. Naturalmente, il sistema è ancora nelle prime fasi di sviluppo iniziali, ma il team di Stanford spera di sviluppare ulteriormente la tecnologia per produrre infine l’idrogeno su scala industriale.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web