Impianto fotovoltaico a 2000 soli: come funziona?

Il fotovoltaico è una delle fonti rinnovabili che mostra i segni di un’evoluzione costante. Lo conferma il nuovo impianto creato dalla IBM Research, definito ad alta concentrazione termica e in grado di catturare l’energia di 2000 soli secondo i dati resi pubblici dalla società statunitense.

Come funziona il nuovo impianto fotovoltaico a 2000 soli? Per sfruttare le fonti rinnovabili, il sistema usa un’immensa parabola con specchi. Il prototipo ha una centrale di controllo, dove si può scegliere l’inclinazione più conveniente per sfruttare l’energia solare tutto il giorno.
impianto fotovoltaico fonti rinnovabili

 

Gli specchi sono costituiti da piccoli chip da 2 cm che, a contatto con i raggi solari, sono in grado di produrre 250 W. Il riscaldamento viene ridotto grazie a particolari congegni di raffreddamento (grazie a un sistema simile ai cristalli liquidi).

In questo modo, non solo si sfruttano 10 volte tanto le fonti rinnovabili, ma si riducono notevolmente le emissioni di calore nelle zone vicine all’impianto.

Questa astuzia permette agli esperti di IBM di parlare di un uso possibile con “2000 soli”, se non 5000. Naturalmente, è una provocazione che serve per dare l’idea. L’impianto fotovoltaico sarebbe utilizzabile solo dalle grande aziende per due importanti motivi.

Il primo è che l’investimento non è uno scherzo, anche se conveniente se si pensa all’energia prodotta e ai posti di lavoro che riuscirebbe a creare (solo di manutenzione degli impianti…).

Il secondo è che l’estensione della parabola decreta il successo dell’impianto non consente un’applicazione domestica: più la parabola è grande, più specchi ha, più riesce nel suo intento nel produrre energia pulita.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web