Idrogeno come pieno per i pullman

Il trasporto pubblico urbano tra vivendo una vera rivoluzione, chiamata “Idrogeno”. Già per Torino si possono utilizzare i bus che, al posto della benzina, conducono i pendolari alle fermate semplicemente sfruttando questa tra le fonti rinnovabili.

L’idea è stata presentata sul finire del 2012 a Bolzano e le proiezioni sono state incoraggianti. Secondo i dati presentati, 650000 litri di benzina non sarebbero più necessari per il trasporto pubblico urbano di una città di medie dimensioni. Un grandissimo risparmio con le fonti rinnovabili anche se diamo un’occhiata al portafoglio: i Comuni ringraziano!

idrogeno trasporto pubblico fonti rinnovabili

Questo è un modello di pullman a idrogeno che sfrutta le fonti rinnovabili a Torino. Il risparmio è notevole anche se pensiamo di combattere così l’effetto serra: parliamo di più di un milione di Kg di dannosa anidride carbonica in meno. Siamo sicuri di non averne bisogno, considerate tutte le domeniche a piedi che le amministrazioni locali hanno programmato negli ultimi tempi?

Già iniziano i progetti a lunga durata e le iniziative non mancano fino al 2020. Chissà che la rivoluzione dell’idrogeno riuscirà a essere una soluzione sia per calmierare le spese dei Comuni, sia un modo per rendere il servizio più efficiente e aumentare i mezzi in circolazione a disposizione degli utenti.

Una bella sorpresa per i cittadini, che trovano nuovi pullman pronti per essere utilizzati, magari sfruttando le fonti rinnovabili.

Cosa ne pensate? Il biglietto ridotto sarebbe un ottimo incentivo per ridurre le emissioni inquinanti, oppure pensereste a prendere il bus purché arrivi? Lasciateci la vostra opinione con un commento!

 

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web