Google Glass trova in Sergey Brin un buon tester

google glass sergey brinUn progetto legato alla cosiddetta realtà aumentata che dovrebbe culminare nel 2014 con l’immissione sul mercato di occhiali super tecnologici per i consumatori. Ma già dal corrente anno gli occhiali dovrebbero essere pronti per gli sviluppatori.

Trattasi del progetto denominato Google Glass per il quale, in qualità di tester, si è offerto niente poco di meno che il socio di Larry Page, Sergey Bin. Il 39-enne è stato infatti pizzicato in metropolitana a New York con gli occhiali, un prototipo chiaramente, da parte di un appassionato della realtà aumentata che non ha perso tempo a scattare qualche foto.

Non è tra l’altro la prima volta che il fondatore del colosso statunitense Sergey Bin viene pescato con gli occhiali Google Glass che, al pari di quanto avvenuto in questi ultimi anni con l’iPhone, potrebbero rivoluzionare il mercato. Con Google Glass è possibile interagire e relazionarsi con il mondo circostante attraverso la condivisione delle informazioni. Riteniamo siano due le criticità del progetto Google Glass: la tutela della privacy ed il costo che almeno all’inizio dovrebbe essere alto, sopra i mille euro con ogni probabilità.

Indossare Google Glass è come muoversi indossando la tecnologia ed i servizi della società del noto motore di ricerca. Resta inoltre da vedere se gli occhiali saranno così attraenti ed esteticamente belli da diventare un fenomeno di massa. Così come occorrerà vedere come risponderà la concorrenza visto che ci sono altri colossi americani dell’hi-tech che lavorano dietro le quinte su progetti similari avendo tra l’altro anche depositato alcuni brevetti.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web