Anonymous contro la polizia di Oakland

Sembra non voler affatto terminare la guerra messa in atto dal gruppo hacker Anonymous. Questa volte, a farne le spesa sono gli uomini della polizia di Oakland. I loro dati infatti, sono stati diffusi sul web. Ecco il comunicato diffuso dal gruppo degli hacker: ““Anonymous è stato a guardare sin dall’inizio di Occupy Oakland. Abbiamo monitorato il vostro comportamento e diffuso le identità e le informazioni riservate degli ufficiali di polizia del Dipartimento di Oakland, che ha agito in maniera non professionale e violenta. Ci avete tirato lacrimogeni. Ci avete sparato. Ci avete arrestato dopo averci picchiati.  Questo è stato fatto anche ai nostri amici e alle nostre famiglie. Abbiamo visto come si taglia il budget, tagliate i nostri posti di lavoro, chiudete le nostre scuole, i nostri parchi e le nostre biblioteche. Lasciando solo i vostri stipendi. Abbiamo riso con disgusto quando abbiamo sentito Deanna Santana dire di dover discutere col suo avvocato prima di parlare del taglio del suo stipendio. Le persone di questo elenco dovrebbero rappresentare il meglio di ciò che la città di Oakland ha da offrire. Se sono la parte migliore, perché ci sono tanti problemi tra il Dipartimento di polizia e la città di Oakland?  Siamo scioccati e disgustati dal vostro comportamento, prima di commettere atrocità contro persone innocenti, pensateci due volte”.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web