Arrivano gli alberi solari nei parchi

A Ramat HaNadiv gli alberi non mancano, querce, pini e salici costeggiano i sentieri che attraversano il parco naturale nei pressi del Monte Carmelo nel nord di Israele.

Una versione dell'albero a pannelli solari

E piantato nella ghiaia a bordo di una radura vi è una nuova specie, l’albero ad energia solare. Biologicamente parlando, ovviamente, tutti gli alberi sono alimentati dal sole. Ma questo è diverso.

Il suo tronco e rami di metallo marrone puntano verso il cielo, come l’albero di acacia da cui questo modello prende il nome. Le sue sette grandi “foglie” sono pannelli solari standard. Fa ombra alle panchine sottostanti, così come alimenta le prese elettriche e USB, il raffreddamento dell’acqua di una fontanella e la rete per la connessione wi-fi.

L’inventore Michael Lasry dice che è un nuovo modo di portare l’energia solare alle persone.

“Siamo abituati a vedere le grandi aziende lavorare su sistemi su vasta scala”, dice. “Ora vediamo l’energia solare diventare accessibile a ciascuno di noi.”

“La gente va nei coffee shop con i computer”, ha detto Gideon Inbar, un pensionato presente all’inaugurazione. “Adesso possono venire qui.”

“E ‘meraviglioso”, ha detto Wang Xia, dalla Cina, che ha partecipato alla inaugurazione. “Molte funzioni ed è anche ad energia pulita.”

La società di Wang, Mode PV-Tech, ha realizzato i pannelli solari. La società israeliana che ha ideato l’albero, Sologic, sta puntando le città in Cina e in Francia per le prime vendite, dice Claude Brightman, un pubblicista della Sologic.

“Le nuove città di domani, le città intelligenti … questo sarà l’icona della città che ha fatto una scelta del genere,” dice.

Brightman lo chiama una combinazione di arte, convenienza, energia verde e comunità – tutte finalità frequenti nella progettazione urbana.

Un albero di sette pannelli solari in grado di generare un massimo di 1,4 kW, sufficienti per alimentare 35 computer portatili. Una batteria immagazzina l’energia in eccesso, illuminando la zona di notte tramite LED e fornendo alimentazione di backup nelle giornate nuvolose.

Un politico israeliano, parlando alla cerimonia di inaugurazione, ha suggerito campi di alberi solari potrebbero essere più belli dei campi di pannelli solari industriali che sono sorti sui tetti e nei deserti. Eli Barnea, un investitore nella più grande azienda elettrica privata di Israele, è d’accordo che sono più belle. Ma lui dice che l’albero solare ha i suoi limiti.

“E ‘un’ottima idea per i giovani lontano da casa, vanno al parco, giocano e possono caricare il loro smartphone o fare altre cose.”

Un uomo naviga in Internet su un tablet collegato a un albero solare in Israele.

Ma per utilizzare alberi solari per la produzione di energia seria sarebbe difficile.

“Sarebbe costoso. Quando non lo si intende come mezzo di produzione di energia, ma come un altro elemento in un parco (vedi le panchine solari), penso che prenderà piede in tutto il mondo.”

Sologic CEO Lasky non vuole collegare gli alberi alla rete in ogni caso.

I futuri modelli di alberi solari sono progettati per includere tecnologie per condensare l’acqua dall’aria, così come touch screen per visualizzare le informazioni o consentire l’accesso a internet.

E telecamere, dice Lasry, per collegare le persone sotto un albero solare in una parte del mondo con persone sotto un altro albero solare in un altro.

“Questa è l’idea, per avvicinare le comunità. Tutti gli alberi di tutto il mondo sarebbero in grado di comunicare tra loro”, dice.

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web